Colonna dei contenuti

Wachturm Erna-Berger-Straße

La torre di osservazione in Erna-Berger-Straße
La torre di osservazione in Erna-Berger-Straße
Immagine: Landesdenkmalamt Berlin, Christina Czymay
Ingrandimento dell´immagine: Erna-Berger-Straße
Erna-Berger-Straße
Immagine: Senatsverwaltung für Stadtentwicklung

La torre di osservazione in Erna-Berger-Straße

La torre di guardia in Erna-Berger-Straße è una delle ultime di questo tipo. La “torre di osservazione a vista circolare” a forma di fungo (denominata “RBT, Rundblickbeobachtungsturm”, nel gergo delle truppe di frontiera) consiste in un sottile fusto circolare, nel cui interno una scaletta di metallo porta alla camera di osservazione ottagonale. Questo tipo di torri veniva impiegato dal 1969 per sorvegliare il confine a Berlino e tra le due Germanie. Come tutto l’impianto di confine anche le torri di guardia vennero sottoposte ad un continuo mutamento finalizzato ad una sempre maggiore “perfezione” e subirono diverse modifiche nei 28 anni del Muro di Berlino. Nel corso del tempo le cosiddette torri di osservazione a vista circolare vennero sostituite dalle torri di osservazioni quadrate, più spaziose, a causa del fusto stretto delle torri circolari che offriva poca stabilità ed ostacolava l’intervento rapido dei soldati delle truppe di frontiera.

La torre che si trova oggi in Erna-Berger-Straße, strada riaperta dopo la caduta del muro, si trovava al di fuori della striscia della morte e serviva alla protezione del confine nella zona antistante. Dalla torre si controllava l’area tortuosa e difficile da dominare con lo sguardo che si estendeva tra l’allora Casa dei Ministeri (oggi: Ministero Federale per le Finanze), l’Accademia delle Scienze della RDT (oggi: Parlamento del Land di Berlino, Berliner Abgeordnetenhaus) e il muro posteriore a Stresemannstraße. Altre “torri di osservazione a vista circolare”, oggi protette come monumenti, non servivano per proteggere il confine, ma per sorvegliare particolari aree di sicurezza, come la prigione della Sicurezza di Stato a Hohenschönhausen e la sede di servizio della Sicurezza di Stato a Weissensee.

Dal 2001 la torre in Erna-Berger-Straße è sotto protezione come monumento. Nel corso della riedificazione dell’area dopo la Svolta si è dovuta spostare la torre di 8 metri verso est.