Colonna dei contenuti

Pista del Muro di Berlino - Da Wannsee a Staaken

Mit dem Aufruf des Inhaltes erklären Sie sich einverstanden, dass Ihre Daten an Google übermittelt werden. Weitere Informationen finden Sie in unserer Datenschutzerklärung.

Kladower Promenadenhafen
Porto Kladower Promenadenhafen
Immagine: Bezirksamt Spandau

Dopo il viaggio oltre il Großer Wannsee la pista porta in direzione sud ovest verso il confine tra Berlino ed il Brandeburgo. Qui si offre la possibilità di fare una deviazione verso Sacrow per visitare il Castelletto e la chiesa Heilandskirche.

Grenzanlagen an der Heilandskirche
Impianti di confine alla chiesa Heilandskirche, s.a.
Immagine: BStU

Fin dal momento della costruzione del Muro di Berlino gli impianti di confine passavano attraverso il territorio della chiesa. Il campanile era in un primo momento parte del muro di confine, la navata della Chiesa si trovava nella cosiddetta terra di nessuno tra il confine politico al fiume Havel e la striscia della morte. Fino al 24 dicembre 1961 vennero celebrate messe nella chiesa. Quando poco dopo l’interno venne devastato, le autorità di confine presero questa distruzione a pretesto per proibire ogni ulteriore utilizzo. Sebbene la chiesa non fosse accessibile né da Potsdam né da Berlino l’edificio venne ripristinato all’esterno con l’aiuto di offerte di denaro di Berlino Ovest. Il 24 dicembre 1989 la comunità con molti ospiti celebrò la prima messa dopo la caduta del Muro. La ricostruzione dell’interno della chiesa ebbe luogo tra il 1993 e il 1995. Anche l’impianto di giardini di Peter Joseph Lenné, distrutto dalla costruzione del confine, è stato ricostruito.

Mauerrest Groß Glienicker See
Resti del muro al Glienicker See
Immagine: Senatskanzlei

Nel tratto di Potsdam steli informative raccontano delle vittime del Muro, di Lothar Henning tra Kladower Straße e Weinmeisterstraße, di Rainer Liebike, in Spandauer Straße (Sacrow) e di Erna Kelm e di Lothar Lehmann, in Fährstraße (Sacrow).

Sul giro principale si va oltre il Luisenberg sull’allora territorio della RDT verso nord in direzione del lago di Groß Glienicke, che si aggira passando a ovest. Il confine passava in mezzo al lago, che era un luogo ricercato dai berlinesi dell’ovest per fare il bagno nell’acqua pulita, nonostante la continua osservazione dei soldati delle truppe di frontiera della RDT. Degli impianti del confine sulla riva della RDT è rimasto un residuo di muro all’estremo nord del lago, in Gutsstraße. Lì si incontrano i resti del feudo di Groß Glienicke, pesantemente distrutto nella Seconda Guerra Mondiale, le cui strutture agricole ancora rimaste erano divise dal confine della RDT.

Radweg Potsdamer Chaussee
Percorso ciclabile Potsdamer Chaussee
Immagine: SenStadt

Dopo l’attraversamento di Ritterfelddamm si viaggia sulla strada privata verso Potsdamer Chaussee, che forma il confine con il Brandeburgo. Nel triangolo delle due grosse strade si trova il campo d’aviazione Gatow. Venne aperto nel 1935 come campo scuola della Luftwaffe, che allora era agli ordini del ministro per l’aeronautica nazionalsocialista Göring. Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale si aggiunse la superficie del territorio di Seeburg al settore britannico di Berlino, ceduta in cambio del sobborgo di Spandau West-Staaken. Durante il Blocco di Berlino 1948/49 il “Campo d’aviazione della Royal Air Force Gatow” era luogo di atterraggio e decollo per apparecchi del ponte aereo. Dopo il ritiro degli inglesi l’Esercito Federale (Bundeswehr) ha preso in gestione l’area e vi ha costruito il Museo dell’aereonautica militare.

Mauerweg Hahneberg
Pannello informativo Hahneberg
Immagine: Senatskanzlei Berlin

A est dell’ex confine della RDT la pista porta attraverso i Rieselfelder (marcite) fino alla collina Karolinenhöhe, presso la quale la pista gira repentinamente verso nord ovest. Passando oltre Fort Hahneberg ci si avvicina al passaggio di confine Staaken. È possibile leggere informazioni più dettagliate su un pannello informativo in Bergstraße. Dal 1990 il sobborgo West-Staaken appartiene di nuovo a Berlino ed l’allora passaggio di confine si trova ora a quasi due chilometri dal confine attuale “in mezzo alla campagna”.

Ingrandimento dell´immagine: Gedenktafel Heerstraße
Pannello di ricordo Heerstraße
Immagine: Senatskanzlei

In Heerstraße, all’altezza di Bergstraße, incontrate un luogo del ricordo che è sorto dalla collaborazione tra il Distretto di Spandau e l’associazione per la storia regionale di Spandau 1954 E.V. Alla vigilia della data della costruzione del Muro, il 12 agosto di ogni anno, si svolge una cerimonia di commemorazione.

Se si segue Bergstraße, si raggiunge alla fine il luogo del ricordo per Dieter Wohlfahrt. Una croce di legno e una stele informativa del 2011 ricordano il ventenne studente che il 9 dicembre 1961 venne ucciso perché voleva aiutare cittadini della RDT a fuggire. Il proprietario di un passaporto austriaco, che aveva vissuto fino al 1956 nella RDT, si impegnava nelle attività di aiuto alle fughe organizzate dagli studenti. Il 9 dicembre 1961 Wohlfahrt e i suoi amici volevano aiutare una donna di West-Staaken a fuggire tagliando il recinto di confine ai margini silenziosi della città. La donna aveva però tradito e rivelato il progetto: poliziotti di frontiera della RDT aspettavano gli aiutanti dei fuggiaschi e aprirono subito il fuoco. Dieter Wohlfahrt, colpito da una pallottola nel cuore, morì indifeso nella striscia di confine (fonte: Cronaca del Muro).

  • Informazioni sul percorso: Dopo l´arrivo alla stazione della S-Bahn di Wannsee il giro di 21 chilometri comincia con un viaggio in battello. Sul traghetto della BVG (Aziende dei trasporti pubblici di Berlino) è fondamentalmente possibile portare con sé le biciclette. Si chiedano per piacere le condizioni presso le Aziende dei trasporti. Dall’attracco si va attraverso Imchenallee, Sakrower Kirch- e Lüdickeweg su Sakrower Landstraße, attraverso la quale si raggiunge il confine del Land. Lì la Pista del Muro gira verso nord; il percorso secondario di tre chilometri prosegue diritto per Sacrow. Per chi si sposta a piedi è raccomandabile il sentiero lungo la riva del fiume Havel. Il percorso principale scorre a ovest del lago di Groß Glienicke fino a Ritterfelddamm e segue poi Potsdamer Chaussee fino alla Karolinenhöhe. Più avanti in direzione nord ovest il percorso passa vicino ad Hahneberg, oltre Bergstraße, Nennhauser Damm e Eichholzbahn fino alla stazione della ferrovia regionale Staaken. Tra Kladow e Staaken non sono possibili scorciatoie per i ciclisti che vogliono usare i mezzi pubblici. Chi si muove a piedi incontra invece più volte linee di autobus che vanno a Spandau e in diversi luoghi del Brandeburgo.

Attrazioni turistiche lungo il percorso

Castello di Sacrow

Link a: Castello di Sacrow
Immagine: spsg

Il castello di Sacrow venne costruito come casa padronale barocca nel 1773 dal generale svedese Von der Hordt. Nel 1840 Federico Guglielmo IV acquistò l'edificio e lo fece trasformare in castello ad opera di Ludwig Persius. Il re incaricò Peter Joseph Lennè di allestire il parco. ulteriori informazioni

Chiesa Heilandskirche

Link a: Chiesa Heilandskirche
Immagine: 11 - Fotolia.com

La chiesa Heilandskirche ricorda con il suo campanile separato una basilica paleocristiana. ulteriori informazioni

Chiesa del villaggio di Alt-Staaken

Link a: Chiesa del villaggio di Alt-Staaken
Immagine: Bezirksamt Spandau

La chiesa del villaggio di Alt-Staaken venne costruita presumibilmente tra il 1436 e il 1438 e venne ampliata con una torre e la camera ardente nel 1712. ulteriori informazioni

Fort Hahneberg

Link a: Fort Hahneberg
Immagine: Bezirksamt Spandau

Fort Hahneberg doveva servire alla protezione di Spandau, della sua cittadella e delle sue industrie belliche. Quando venne ultimato nel 1886 era già superato dal punto di vista tecnico, rimase l'unico realizzato di 4 forti progettati e venne utilizzato militarmente fino al 1945. ulteriori informazioni