Colonna dei contenuti

Pista del Muro di Berlino - Da Schöneweide a Schönefeld

Mit dem Aufruf des Inhaltes erklären Sie sich einverstanden, dass Ihre Daten an Google übermittelt werden. Weitere Informationen finden Sie in unserer Datenschutzerklärung.

Ingrandimento dell´immagine: Dokumentationszentrum NS-Zwangsarbeit Berlin
Immagine: Dokumentationszentrum NS-Zwangsarbeit Berlin, Hoffmann

Questa tappa è lunga solo sei chilometri e offre la possibilità di diverse puntate fuori dal percorso principale. Prima di iniziare ad avvicinarsi alla pista sulla striscia di confine si può prevedere una visita nell’ex Campo di lavoro forzato nel nazionalsocialismo, in Britzer Straße a Schöneweide. È stato messo sotto protezione come monumento nel 1995, in quanto ultimo campo conservato a Berlino; nello stesso tempo è stato ampliato e trasformato in Centro di documentazione. Tornati a Michael-Brückner-Straße si prosegue in direzione nord ovest passando sotto la linea ferroviaria per Sterndamm, al quale si visitare nell´edificio del vecchio Municipio di Johannisthal (n. 102). Se il museo non interessa si può proseguire lungo il Groß-Berliner Damm e Segelfliegerdamm attraverso Stubenrauchstraße fino al Canale di Teltow.

Ingrandimento dell´immagine: Reste der Hinterlandmauer am Landschaftspark Rudow/Altglienicke
Resti del muro posteriore davanti alla Rudower Höhe
Immagine: Senatskanzlei

Chi non sta cercando solo le tracce del passato dovrebbe dare un’occhiata al parco della scienza, dell’economia e dei media di Berlin-Adlershof e al parco naturale e paesaggistico di Adlershof. Sono sorti sul terreno del vecchio campo d’aviazione di Johannisthal. Oltre il Canale di Teltow prima della Rudower Höhe sono ancora in piedi resti del “muro posteriore” nella loro posizione originale. Su randi parti della ex striscia di confine è stata costruita l’autostrada 113, su altre il parco paesaggistico di Rudow / Altglienicke.

Ingrandimento dell´immagine: Abhörtunnel' in Altglienicke; Pressebesichtigung durch West-Berliner Journalisten auf Einladung der sowjetischen Militärbehörde (Bezirk Treptow/Altglienicke, an der Grenze nach Rudow, Bezirk Neukölln)
Tunnel di spionaggio; 1956
Immagine: Landesarchiv Berlin 0046853/Gert Schütz

A sud della Rudower Höhe, che una volta era una discarica di rifiuti, partiva il tunnel berlinese di spionaggio verso Schönefelder Chaussee ad Altglienicke. Questo tunnel partiva da una stazione radar delle forze armate americane, penetrava dentro il settore sovietico della città e permetteva al servizio segreto americano e britannico di accedere ai cavi telefonici che usavano le forze armate sovietiche nella RDT per la loro comunicazione interna. Fino alla sua scoperta nell’aprile 1956 il tunnel venne sfruttato intensamente per 11 mesi e permise la trascrizione di circa 440.000 conversazioni su circa 50.000 bobine di nastro magnetico. Le bobine venivano quotidianamente portate in aereo negli Stati Uniti ed in Inghilterra, dove le informazioni venivano valutate da circa 600 operatori. La costruzione del grande tubo lungo 450 metri e pieno di complessi impianti di intercettazioni fu un evento straordinario nella storia della Guerra fredda. Un segmento originale di circa sette metri del tunnel di spionaggio è stato recuperato ed è attualmente esposto nel Museo degli Alleati (Alliertenmuseum), a Berlin-Zehlendorf. Un pannello informativo sul posto, alla Pista del muro, spiega la storia del tunnel.

Ingrandimento dell´immagine: Landschaftspark Altglienicke
Parco paesaggistico di Rudow / Altglienicke
Immagine: SenStadtUm/Petra Lubrich

In un punto non molto distante dall’ex passaggio di confine Waltersdorfer Chaussee, all’altezza di Rheingoldstraße a Berlino Est, si svolse il 12 febbraio 1987 un drammatico tentativo di fuga. Con un camion Lutz Schmidt e Peter Schulze erano entrati nel territorio di confine e, protetti dalla nebbia e dalla scarsa visibilità, erano già riusciti a superare il muro posteriore e diverse recinzioni. A quel punto, davanti al “muro anteriore”, soldati delle truppe di frontiera della RDT aprirono il fuoco. Peter Schulze raggiunse Berlino Ovest, Lutz Schmidt venne colpito a morte. Il Servizio di Sicurezza dello Stato della RDT costrinse sua moglie a tenere segreta la vera causa di morte anche davanti alla famiglia e a parlare di un incidente mortale del marito.

Ingrandimento dell´immagine: Grenzzäune in der Umgebung Waltersdorfer Chaussee; Nähe Flughafen Schönefeld 1961
Recinzioni di confine nei dintorni di Waltersdorfer Chaussee; 1961
Immagine: Landesarchiv Berlin 0308164

In questo tratto dell’ex confine steli informative ricordano vittime del Muro: Siegfried Widera e George Feldhahn, vicino al ponte Massantebrücke; Dieter Berger, Michael Holländer e May Sahmland, vicino alla riva Ernst-Ruska-Ufer; Horst Kutscher e Johannes Sprenger, vicino a Hornkleepfad; Lutz Schmidt e Christel e Eckard Wehage, tra Waltersdorfer Chaussee e Friedensstraße.

Ingrandimento dell´immagine: Grenzübergang Waltersdorfer Chaussee; Kontrollpunkt 1975
Passaggio di confine Waltersdorfer Chaussee; 1975
Immagine: Landesarchiv Berlin

La tappa della Pista del Muro si conclude al passaggio di confine che usavano i berlinesi dell’ovest, i cittadini della Repubblica Federale e gli stranieri dal 1963 per raggiungere l’aeroporto di Schönefeld. A chi presentava il biglietto aereo veniva rilasciato un visto di transito. Dal 1980 circolava un autobus navetta tra l’aeroporto e il passaggio di confine. Dopo che il controllo dei passaporti venne spostato nella cosiddetta sala di transito dell’aeroporto gli autobus con i passeggeri provenienti da Berlino Ovest potevano attraversare il confine senza dover aspettare. Il governo della RDT incentivava il traffico perché i biglietti dovevano essere pagati con la valuta occidentale, quindi procuravano valuta estera al regime del SED. Attualmente si deve passare Waltersdorfer Chaussee, lasciando il passaggio di confine a nord dell’incrocio. Si tratta di una soluzione di ripiego fino al completamento del parco paesaggistico. La stazione della S-Bahn e della ferrovia di Schönefeld rimane ancora a più di 1.000 metro, più avanti verso sud.

  • Informazioni sul percorso: A sud del Canale di Teltow il percorso passa lungo la A113 attraverso il parco paesaggistico Rudow / Alt Glienicke.

Attrazioni turistiche lungo il percorso

Hufeisensiedlung – Insediamento a Ferro di Cavallo

Link a: Hufeisensiedlung – Insediamento a Ferro di Cavallo
Immagine: Berlin Partner GmbH/FTB-Werbefotografie

Con la Hufeisensiedlung gli architetti Bruno Taut e Martin Wagner hanno voluto creare tra il 1925 e il 1927 il prototipo di un grande insediamento moderno. ulteriori informazioni