Museum Blindenwerkstatt Otto Weidt

Museum Blindenwerkstatt Otto Weidt

Durante la Seconda guerra mondiale, il titolare di una ditta di scope e spazzole Otto Weidt assunse molti ebrei per lavorare nella sua fabbrica in Rosenthaler Str. 39.

  • Museum Blindenwerkstatt Otto Weidt© Museum Blindenwerkstatt Otto Weidt
  • Museum Blindenwerkstatt Otto Weidt© Museum Blindenwerkstatt Otto Weidt
Con l’inasprirsi delle tensioni razziali, Weidt fece di tutto per proteggere i suoi dipendenti – molti dei quali con deficienze di vista o di udito – e salvarli dalla deportazione, arrivando a ingannare la Gestapo, a falsificare documenti e perfino a nascondere un’intera famiglia in una stanza segreta del suo laboratorio.
Il museo, nato da un progetto studentesco e gestito dalla fondazione che si occupa dei memoriali della resistenza tedesca, racconta la vita di questo eroico cittadino attraverso fotografie e interviste ai sopravvissuti. È possibile prenotare visite guidate in inglese, francese, italiano, spagnolo e turco.
La struttura ospita anche la sede del centro dedicato ad Anna Frank e del centro per la memoria dei eroi silenziosi, inaugurato nel 2008, che commemora i tedeschi che aiutarono gli ebrei negli anni del nazionalsocialismo. Il museo si trova nell’animata zona di Hackescher Markt, non lontano da Alexanderplatz. L’ingresso è gratuito.

Karte

Indirizzo
Rosenthaler Straße 39
10178 Berlin
Telefono
+49 30 285 994 07
Sito Internet
www.museum-blindenwerkstatt.de
Orario di apertura
Lunedì-Domenica 10–20
Prezzo di ingresso
Ingresso libero

trasporti pubblici

treno (S-Bahn)
metropolitana
autobus
tram
Deutsches Historisches Museum Berlin
© dpa

Musei a Berlino

Dal busto di Nefertiti a un particolare del Muro, i musei di Berlino - oltre 170 tra musei, collezioni e gallerie d'arte - sono un viaggio attraverso la storia della città e del mondo. più

fonte: Museum Blindenwerkstatt Otto Weidt, Bearbeitung: berlin.de

| Aktualisierung: 6. marzo 2020