Politica e costituzione

Politica e costituzione

Bundestag in Berlin
© dpa

Berlino è la capitale della Repubblica Federale di Germania e uno dei 16 stati federali del Paese. La città è gemellata con numerose capitali e ospita le maggiori istituzioni governative federali, oltre a quelle degli altri Länder, le missioni diplomatiche, le sedi delle reti dei media internazionali, e molte organizzazioni e associazioni. Il sindaco di Berlino, la massima politica cittadina è anche il premier della città-stato di Berlino.

Dalla caduta del Muro nel 1989 alla nuova costituzione nel 1995

La divisione della città nei settori di Berlino Ovest e Berlino Est è stata smantellata con la caduta del Muro, avvenuta il 9 novembre del 1991. Le ultime truppe delle forze d'occupazione dei tre settori occidentali di Berlino ovest e del settore sovietico - Berlino Est - hanno lasciato la città nel 1994. Il 20 giugno 1991 il Bundestag ha deciso di riportare la sede del governo federale tedesco a Berlino e il parlamento nel Reichstag. Lo stesso anno, il sindaco di Berlino ha trasferito la cancelleria del Senato dalla sede del municipio di Schöneberg e dal 1993 il consiglio comunale, parlamento dello Stato di Berlino, opera nuovamente dalla Abgeordnetenhaus, l'edificio che fu del parlamento dello stato Prussiano.

Referendum per la costituzione di Berlino
Berliner Abgeordnetenhaus
© dpa

Con un referendum del 22 ottobre 1995, la costituzione di Berlino è stata approvata con il 75,1 percento dei voti. Il testo costituzionale si basa largamente sulla costituzione del 1950, con elementi aggiuntivi quali il rafforzamento dei diritti civili e con integrazioni agli obiettivi dello stato di diritto come garante di occupazione, istruzione, e del diritto alla casa. La tutela dell'ambiente e della privacy sono elementi costituzionali aggiunti successivamente. La partecipazione dei cittadini alla vita politica della società civile è stata rafforzata da strumenti democratici come le iniziative pubbliche, i referendum e le petizioni. La corte costituzionale di Berlino tutela la legittimità costituzionale delle leggi.

Il Consiglio comunale

Durante l’attuale legislatura (2006-2011) il Consiglio comunale di Berlino opera con 149 membri. I partiti politici sono soggetti allo sbarramento al 5 percento, vale a dire la necessità di ottenere un minimo del 5 per cento del secondo voto agli scrutini elettorali o vincere 3 seggi. La legislatura dura cinque anni ma può interrompersi col voto di due terzi dei rappresentanti o per effetto di un referendum.

Il governo dello Stato
Rotes Rathaus in Berlin
© dpa

Il governo della città-stato di Berlino è il Senato di Berlino, (giunta comunale) formato dal Regierender Bürgermeister, il sindaco premier o 'borgomastro' e un gabinetto di otto senatori (ministri). Il parlamento o Abgeordetenhaus ellegge il sindaco il quale a sua volta elegge gli otto senatori per formare il governo del Senato. Il Sindaco formula le linee guida generali della politica del governo, che devono essere approvate dal consiglio comunale e ne verifica il rispetto da parte dei membri del Senato.
Berlino è uno dei 16 Länder (stati) della Repubblica Federale di Germania, rappresentato nel Bundestag, il parlamento tedesco, con 12 seggi e 4 rappresentanti al Bundesrat (consiglio federale).

I distretti

Per i primi dieci anni dopo la riunificazione, Berlino è stata divisa il 23 distretti amministrativi, accorpati poi in 12 a partire dal 2001.

Quelle: BerlinOnline

| Aktualisierung: 4. luglio 2018