Heinrich Zille Museum

Heinrich Zille Museum

Heinrich Zille (1858-1929) fu un artista e un disegnatore.

Heinrich Zille Museum

© dpa

Tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento ritrasse la vita quotidiana dei berlinesi, dando vita a caricature che oggi sono considerate documenti di valore storico, culturale e sociale per la loro capacità di descrivere lo sviluppo della metropoli e i dettagli della vita quotidiana negli anni della Repubblica di Weimar. Zille, infatti, ritraeva soprattutto la città, i suoi lati più cupi, i cortili interni, i lavoratori affollati in piccoli appartamenti o le scene estive della gente all’aperto, sulle spiagge, nelle feste di quartiere, tra i divertimenti delle classi più disagiate.

Attraverso schizzi, disegni, litografie e fotografie diede corpo a un ritratto completo, accurato, nostalgico e ironico del popolo berlinese, tanto che nel 1903 Max Liebermann lo invitò a fare parte della Secessione Berlinese. Nel 2008, in occasione del 150 anniversario della sua nascita la città di Berlino volle commemorarlo con una retrospettiva e lo nomino’ cittadino onorario.

Il Museo Zille, che si trova in uno dei più antichi quartieri berlinesi - il Nikolaiviertel, vicino ad Alexanderplatz – è stato realizzato con sovvenzioni private e fondato grazie all’impegno del nipote dell’artista, Heinz-Jörg Preetz-Zille. Il museo è stato restaurato nel 2007 e oggi ospita anche una nuova esposizione con disegni originali, litografie e fotografie

Karte

Indirizzo
Probststraße 11
10178 Berlin
Telefono
030 24 63 25 00
Sito Internet
www.zillemuseum-berlin.de
Orario di apertura
Lunedì-Domenica 11-18
Prezzo di ingresso
7 Euro, ridotto 5 Euro

trasporti pubblici

autobus

Vicino

fonte: Zille Museum, Bearbeitung: berlin.de

| Aktualisierung: 25. settembre 2018