Schauspielhaus am Gendarmenmarkt, Konzerthaus

Schauspielhaus am Gendarmenmarkt, Konzerthaus

  • Konzerthaus Berlin© Sonja Gutschera und Leif Henrik Osthoff
  • Konzerthaus in Berlin© dpa
La Konzerthaus (1821), opera dell’architetto Karl Friedrich Schinkel, aprì i battenti per la prima volta nel 1776 e si trova dove un tempo sorgevano la Französische Kömedie Haus (Teatro della Commedia Francese, inaugurato nel 1776) e il Teatro Nazionale (del 1786, noto anche come Schauspielhaus). Insieme al Duomo Tedesco e al Duomo Francese forma un insieme armonioso ed è considerato un tesoro dell’architettura neoclassica tedesca.

La Konzerthaus fu progettata da Schinkel su incarico di Federico Guglielmo III, per sostituire il Teatro Nazionale, opera di Carl Gotthard Langhan, andato distrutto da un incendio. Costruita tra il 1818 e il 1821, la nuova sala dei concerti fu abbellita dall’architetto con una scalinata di proporzioni grandiose che conduceva a un grande portico nel quale egli integrò alcuni elementi risparmiati dall’incendio del 1817, come le colonne e i muri esterni. Nel teatro, innovativo per i suoi tempi, il tradizionale palcoscenico rialzato barocco fu sostituito con un proscenio più basso e ampio: un arco che separava la scena dal pubblico.

Grandi eventi musicali si svolsero qui, tra cui importanti prime, quali l’Opera Undine di E. T. A. Hoffmann, nel 1816, Der Freischütz di Weber, e la Sinfonia n. 9 di Beethoven. Qui, ancora, Wagner diresse il suo Olandese Volante.

Fotogalleria

  • Konzerthaus Berlin© Christian Nielinger
    Konzerthaus Berlin
Gravemente danneggiata durante la guerra, fu riaperta solo nel 1984, dopo il restauro che la trasformò in una sala per concerti. Fu quindi inaugurata il 1° ottobre 1984 con un concerto di gala eseguito dall’Orchestra Sinfonica di Berlino, che aprì in questo modo le celebrazioni per il 750° anniversario della città. Il giorno di Natale del 1989, Leonard Bernstein diresse la Sinfonia n. 9 di Beethoven, accompagnato da un coro e da un’orchestra internazionale e in quell’occasione il testo della “Ode alla Gioia” fu cambiato in “libertà, bella scintilla di Dio”. Nel 2006 l’Orchestra Sinfonica di Berlino è stata rinominata Konzerthausorchester (orchestra della Konzerthaus).

Oggi la Konzerthaus vanta un ricco e validissimo calendario di 550 eventi l’anno, che si svolgono nelle quattro sale (la Sala Grande, la Sala Piccola, la Sala Werner Otto e il Musikclub), tra i quali oltre 100 concerti a stagione. La Sala Grande ospita un organo Jehmlich che, con i suoi 74 registri, è in grado di produrre complesse sinfonie di suoni che lo rendono adatto a una ricca varietà di musiche, da quella barocca a quella moderna.

Tour e visite guidate a tariffe ragionevoli si possono effettuare il sabato pomeriggio 13:00 e possono essere prenotate in anticipo. Le visite gratuite consentono un accesso ogni 30 minuti. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al Centro Visite. Particolarmente gradevoli, soprattutto per le famiglie con bambini, sono i concerti della domenica mattina. I biglietti si acquistano online senza costi aggiuntivi per i diritti di prevendita.

Informazione

Karte

Indirizzo
Gendarmenmarkt 5-6
10117 Berlin
Sito Internet
www.konzerthaus.de
Architetto
Karl Friedrich Schinkel

trasporti pubblici

metropolitana
autobus

Vicino

fonte: Berlin.de | Il materiale pubblicato (testi, foto etc.) su questo sito è di proprietà di BerlinOnline Stadtportal GmbH & Co. KG o dei suoi licenzianti. La riproduzione, copia, pubblicazione, distribuzione, totale o parziale, è espressamente vietata.

| Aktualisierung: 19. novembre 2015