Berlino: città arcobaleno

Due coppie dello stesso sesso (sotto un grande ombrello)

Berlino è una città arcobaleno e si impegna per l’apertura al mondo, l’accettazione e il rispetto reciproco. L’arcobaleno è diventato un simbolo mondiale per la libertà e l’uguaglianza dei diritti delle persone omosessuali e transgender.

A Berlino vivono persone con diversi orientamenti sessuali e identità di genere. Da oltre 25 anni Berlino persegue una politica attiva a favore degli interessi di lesbiche, gay, bisessuali, persone transgender e intersessuali (LSBTI). Berlino è quindi una città interessante per LSBTI perché offre loro molte opportunità. Sono inoltre disponibili servizi speciali di consulenza e supporto per omosessuali, bisessuali e rifugiati transgender e intersessuali. Per saperne di più!

Sapeva che in Germania…

  • Nessuno dove essere discriminato in base all’orientamento sessuale o all’identità di genere – né al lavoro né quando cerca lavoro o appartamento?
  • Dal 2001, due donne o due uomini possono entrare in una cosiddetta “unione civile registrata”?
  • Le unioni omosessuali sono giuridicamente equiparate al matrimonio sotto vari aspetti?
  • Ci sono un sacco di coppie gay e lesbiche con figli? Si chiamano famiglie arcobaleno.
  • Le persecuzioni basate sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere possono costituire un motivo per la richiesta di asilo?
  • Le persone transgender possono cambiare ufficialmente il loro nome e sesso nella loro carta d’identità?

Chi può aiutare in caso di discriminazione e violenza?

Anche se l’amore tra persone dello stesso sesso è sempre più riconosciuto, a Berlino gli omosessuali possono essere esposti anche ad atti di violenza o discriminazione. Lo stesso vale per le persone transgender e intersessuali.

Se subisce violenza o discriminazione perché ama una donna come donna o un uomo come uomo può rivolgersi a delle istituzioni per chiedere consigli e aiuto. Anche per le persone transessuali e intersessuali oggetto di violenza e discriminazione è disponibile un sostegno.

A Berlino esiste un’ottima rete di centri di consulenza. Questi centri di consulenza sostengono e discutono con le vittime di questi atti per capire qual è la strada migliore. Ogni passo viene coordinato insieme e tutte le informazioni sono tenute riservate. Le consulenze sono gratuite.

Oltre a questi centri di consulenza, presso la Polizia di Berlino e la Procura della Repubblica di Berlino ci sono anche persone di riferimento LSBTI che lavorano a stretto contatto con le organizzazioni LSBTI e possono offrire aiuto.

Una guida per l’assistenza e il sostegno dei rifugiati LSBTI* è disponibile in formato PDF.