Kaiser Wilhelm Gedächtnis Kirche

Kaiser Wilhelm Gedächtnis Kirche

La Chiesa della commemorazione dedicata al Kaiser Guglielmo I è il centro simbolico di Berlino ovest ed è un monumento che celebra la pace e la riconciliazione.

Die Kaiser Wilhelm Gedächtniskirche

© dpa

I bombardamenti alleati della Seconda guerra mondiale colpirono l’antica chiesa lasciando in piedi solo una parte della torre occidentale, soprannominata dai berlinesi “il dente bucato”. La torre è immediatamente riconoscibile in Breitscheidplatz, all’inizio del trafficato quartiere che comprende la Tauentnzienstrasse e la Ku’damm, questa è l’unica costruzione sopravvissuta ai bombardamenti e per questo la rovina è stata conservata diventando un monumento.

Eretta negli anni 1891-95 in stile neoromanico, su il progetto di Franz Schwechten, in memoria del Kaiser Guglielmo I, imperatore tedesco e re di Prussia (1861-1888), la chiesa fu gravemente danneggiata dai bombardamenti il 23 dicembre 1943 e poi quasi interamente distrutta nel corso dei raid aerei del 1945.
Nella Gedenkhalle (una sorta di museo-memoriale all’interno della chiesa) sono esposte fotografie sulla cattedrale e i suoi dintorni, scattate prima e dopo la guerra. A queste si aggiungono interessanti esposizioni di antichi oggetti liturgici e mosaici.

La chiesa restò pesantemente danneggiata fino a quando, nel 1956, fu scelto il progetto di ristrutturazione di Egon Eiermann che prevedeva la realizzazione di una chiesa moderna a pianta ottagonale di fianco a quella antica e di una nuova torre campanaria. La struttura moderna, non a tutti gradita, consiste in una struttura ottagonale e una torre campanaria esagonale. Particolare è la sua luce blu, ottenuta lasciando un’intercapedine di 2m tra le pareti esterne e interne e inserendo tra le due le lampade blu, la cui luce è visibile sia all’interno sia all’esterno.

Oltre 20.000 finestrelle in vetro colorato compongono le pareti della chiesa moderna, che è stata consacrata il 25 maggio 1962, lo stesso giorno della nuova cattedrale di Coventry, in Gran Bretagna, anch’essa vittima dei bombardamenti. All’interno della chiesa si trova una fonte battesimale in alluminio contenente perle di marmo di Carrara, un organo Schuke con 5000 canne, realizzato nei laboratori di Berlino-Lichterfelde, un bronzo sospeso raffigurante Cristo risorto, un monumento ai martiri protestanti del regime nazista, una croce di chiodi (realizzata con chiodi provenienti dalla cattedrale di Coventry) e una croce a icone della chiesa Ortodossa russa. Il motivo musicale proveniente dalla torre antica, composto dal principe Luigi Ferdinando di Prussia, può essere udito ogni ora.
La città di Berlino ha già stanziato 1,5 milioni di euro per i restauri più urgenti (il campanile e la facciata in pietra) mentre la fondazione per il recupero della torre spera di raccogliere i 3 milioni di euro necessari per avviare un progetto di più ampio respiro e fermare il progressivo decadimento.

Per le celebrazioni (messe, matrimoni, battesimi ecc.) la chiesa utilizza spesso una cappella o il foyer. C’è anche un punto vendita, dove è possibile acquistare cartoline, guide e souvenir. La piazza, Breitscheidplatz, è un luogo ideale per una pausa: si può sostare nei bar all’aperto e fare un salto al vicino Europa Center (22 piani), un centro per lo shopping e l’intrattenimento realizzato nel 1965 da Helmut Hentrich e Hubert Petschnigg.

Karte

Indirizzo
Kurfürstendamm 237
10719 Berlin
Telefono
030 2 18 50 23
Sito Internet
www.gedaechtniskirche.com
Orario di apertura
Lunedì-Domenica 9-19
Visite guidate
Lunedì-Sabato 13.15, 14.00 e 15.00; Lunedì, Venerdì e Sabato aggiunta 10:15, 11.00 e 12.00
Email: fuehrungen@gedaechtniskirche-berlin.de

trasporti pubblici

autobus

Vicino

fonte: Berlin.de

| Aktualisierung: 24. febbraio 2017