Ephraim-Palais

Ephraim-Palais

Ephraim-Palais

© Stadtmuseum Berlin | Foto: Straube

Außenansicht

L’Ephraim-Palais era l’abitazione rococò di Veitel Heine Ephraim, facoltoso gioiellere e direttore della zecca di Federico il Grande (Federico II di Prussica). La casa, nel quartiere di Nikolaiviertel, fu costruita negli anni 1762-65 da Friedrich Wilhelm Diterichs, all’angolo di Molkenmarkt, che all’epoca era una piazza importante. A lungo ci si riferì a questo luogo come all’angolo “più grazioso di Berlino”, incastonato com’era tra bei palazzi della borghesia cittadina. Ciò che vediamo oggi è una copia dell’edificio originale, abbattuto nel 1936 per l’ampliamento della Mühlendamm.

Ephraim era un ebreo cui, grazie i suoi rapporti con Federico il Grande, fu concessa la possibilità di acquistare un terreno sulla Mühlendamm, dominio patrizio fin dal Medioevo. Nel 1762 Ephraim comprò un edificio al n. 16 di Poststrasse e lo fece completamente rimaneggiare, dotandolo di una nuova facciata, progettata da Friedrich Wilhelm Diterichs, il quale in precedenza aveva realizzato il progetto del Palazzo delle principesse (oggi Opernpalais).

L’incarico si rivelò particolarmente impegnativo perché le due ali dell’edificio si univano formando un angolo curvo che richiedeva complesse soluzioni architettoniche. Diterichs superò le difficoltà realizzando, all’interno, due stanze ovali, l’una dietro l’altra. All’esterno, invece, diede risalto proprio all’angolo dell’edificio valorizzandolo con doppie colonne, richiamate anche ai piani superiori.

La facciata è elegantemente arricchita da sculture di cherubini, colonne, paraste e lesene. I balconi sono protetti da ringhiere dorate e vasi. All’interno, spicca la scalinata ovale e lo Schlüterdecke, il soffitto decorato del primo piano. Al balcone del primo piano, che unisce le tre finestre che compongono la facciata, si accede attraverso ampie porte-finestre sormontate da archi con vetrata.

Nel 1936 l’Ephraim Palais restò “vittima” della rapida urbanizzazione e fu abbattuto per consentire l’ampliamento della strada. Grazie alle proteste locali, la facciata fu smontata pezzo per pezzo e conservata nel distretto di Wedding (settore ovest) fino al suo ritorno in sede, nel 1983. Il palazzo fu completamente restaurato in occasione delle celebrazioni del 750esimo anniversario di Berlino (1987), sotto la direzione di Franz Klinger, che cercò di restare il più fedele possibile all’originale, ad appena dodici metri di distanza da dove si trovava un tempo. La casa è visitabile: oggi è infatti un museo dove si svolgono incontri culturali e mostre d’arte.

Informazione

Karte

Indirizzo
Poststr. 16
10178 Berlin
Sito Internet
stadtmuseum.de
Orario di apertura
da martedí a domenica ore 10-18, mercoledí ore 12-20
Prezzo di ingresso
6 Euro, ridotto 4 Euro
Accesso ai disabili
si
Architetto
Friedrich Wilhelm Diterichs
Stile
barocco

trasporti pubblici

metropolitana
autobus
tram

Vicino

Brandenburg Tor
© dpa

Monumenti di Berlino

Attrazioni, palazzi e monumenti di Berlino con indirizzi, informazioni, immagini e mezzi di trasporto. Inoltre edifici storici, chiese, cimiteri, architettura e sculture. più

fonte: Berlin.de | Il materiale pubblicato (testi, foto etc.) su questo sito è di proprietà di BerlinOnline Stadtportal GmbH & Co. KG o dei suoi licenzianti. La riproduzione, copia, pubblicazione, distribuzione, totale o parziale, è espressamente vietata.

| Aktualisierung: 19. novembre 2015