St. Matthäus-Kirche

St. Matthäus-Kirche

St. Matthäuskirche

© Tobias Droz/BerlinOnline

Situata nel complesso del Kulturforum, poco lontano da Potsdamer Platz, la chiesa neoromanica dedicata a San Matteo è immediatamente riconoscibile perché è un chiaro elemento del passato in una zona altrimenti caratterizzata dalle linee ultramoderne della Neue Nationalgalerie (nuova galleria nazionale). La chiesa fu progettata da August Stüler e costruita nel 1846 per diventare la chiesa parrocchiale dell’elegante quartiere all’estremità meridionale del Tiergarten, che in quell’epoca si andava sviluppando velocemente.

Evidente è il richiamo al romanico italiano. Alcuni elementi, come le finiture esterne a mattoni a due colori e le finestre strette e sormontate da archi, furono progettate dall’allievo di Schinkel, che lo succedette alla direzione della commissione edilizia prussiana. Particolare è la pianta a tre navate, ciascuna sormontata dal proprio tetto. St. Matthäuskirche è stata la prima chiesa berlinese appositamente costruita per una piazza, anche se inizialmente era isolata e circondata solo dai campi. Il campanile termina con una appuntita guglia ottagonale.

Negli anni Trenta, Albert Speer cercò senza successo di fare abbattere la chiesa per fare spazio al grandioso progetto chiamato “Germania”, che voleva trasformare Berlino nella sontuosa capitale del Reich. La chiesa, risparmiata dai bombardamenti della Seconda guerra mondiale che distrussero il resto del quartiere, fu restaurata nel 1960, con importanti rifacimenti nella parte interna.

Oggi è nota anche per le sue mostre e per l’interessante programma di concerti nel periodo natalizio.

Informazione

Karte

Indirizzo
Matthäikirchplatz 1
10785 Berlin
Telefono
030 26 21 20 2
Sito Internet
www.stiftung-stmatthaeus.de
Orario di apertura
da martedì a domenica ore 11-18
Architetto
August Stüler

Vicino

fonte: Berlin.de | Il materiale pubblicato (testi, foto etc.) su questo sito è di proprietà di BerlinOnline Stadtportal GmbH & Co. KG o dei suoi licenzianti. La riproduzione, copia, pubblicazione, distribuzione, totale o parziale, è espressamente vietata.

| Aktualisierung: 19. novembre 2015