Sacrario del Muro di Berlino

Il Memoriale del Muro di Berlino è il luogo centrale del ricordo alla divisione della Germania e si trova nel centro della capitale. Sul luogo storico di Bernauer Straße il memoriale si estende per 1,4 km di lunghezza sull’allora striscia di confine. La violenta distruzione della vita quotidiana attraverso la costruzione del Muro di Berlino ha lasciato tracce chiare fino ad oggi in Bernauer Straße. Nell’area del memoriale si trova l’ultima parte del Muro di Berlino conservato nella sua stratificazione in profondità e che quindi trasmette un’impressione della struttura degli impianti di confine alla fine degli anni ottanta.

In Bernauer Straße lo sbarramento totale del confine tra i settori dal 13 agosto 1961 ha avuto effetti particolarmente violenti sulla vita quotidiana degli abitanti. Questi ultimi da un giorno all’altro non poterono più percorrere le vie abituali. Vennero separati vicini, amici e parenti. La casa di fronte apparteneva a un altro sistema politico. Anche senza fare nulla e comunque contro la loro volontà gli abitanti di Bernauer Straße divennero testimoni e attori della storia tedesca del dopoguerra a Berlino. Persone disperate saltarono dalla finestra della loro abitazione verso Berlino Ovest e pagarono questo atto con la loro vita. Ma in Bernauer Straße ebbero luogo anche diverse fughe coronate dal successo. L’opinione pubblica mondiale era presente attraverso la macchina fotografica e la cinepresa.

Il memoriale del Muro di Berlino si estende da tutti e due i lati di Bernauer Straße. Nella striscia di confine, originariamente situata a Berlino Est, si può vedere la mostra all’aperto sulla storia della divisione, illustrata a partire dall’esempio di Bernauer Straße. Di questa mostra fanno parte sia il monumento in ricordo alla città divisa e alle vittime del dominio comunista basato sulla violenza che la Finestra del ricordo. Sulla stessa area si trovano anche la Cappella della riconciliazione e le fondamenta riportate alla luce di un’edificio uso abitazione la cui facciata ha costituito il Muro di confine fino all’inizio degli anni ottanta.

Dall‘altra parte della strada, che apparteneva alla parte occidentale della città, si trovano il centro visitatori e il centro di documentazione con una torre panoramica. Nella stazione della S-Bahn Nordbahnhof è visibile la mostra “Stazioni fantasma di confine nella Berlino divisa”. La mostra documenta l’effetto della costruzione del Muro sulla rete di circolazione della città.