Direkt zum Inhalt der Seite springen

IFA - Internationale Funkausstellung

31 agosto - 5 settembre 2012

(Foto: Messe Berlin GmbH)
Photos IFA 2011

Per oltre sei giorni, 1,200 espositori provenienti da 32 Paesi metteranno in mostra tutto il meglio dei prodotti e dei servizi legati al mondo dell’elettronica. Nell’edizione 2012 tra le diverse case presenti spiccano i nomi di Astra, Beko, Canon, Daewoo, Epson, Deutsche Telekom AG, Fujitsu Siemens, Grundig, JVC, Hama, Harman International, Hitachi, LG, Loewe, Metz, Olympus, Panasonic, Philips, Pioneer, Samsung, Sharp, Sony, Toshiba e Vestel. La copertura dei media è garantita, tra gli altri, dai network televisivi nazionali ARD e ZDF.

Immagini

Storia

La storia della fiera dell'elettronica ha inizio il 4 dicembre del 1924 con la "Grosse
Deutsche Funkaustellung". L'evento attirò 242 espositori e 180.000 visitatori su un'area di oltre 7.000 metri quadrati. Il successo della manifestazione la trasformò in un evento annuale dove inizialmente la Radio e poi la Televisione, dal 1928, ebbero un ruolo centrale.
Berlino rimase la sede di questa fiera fino all'inizio della Seconda guerra mondiale. Dopo la guerra, la manifestazione si tenne in varie città della Germania ovest, a Düsseldorf, a Francoforte e Stoccarda, tornando definitivamente a Berlino dal 1971.
Secondo i libri di storia, l'IFA del 95 fu la prima fiera multimediale. Negli anni successivi, le esposizioni dimostrarono che questa fiera era diventata la vetrina principale dell'industria elettronica ma anche di quella delle telecomunicazioni e dell’Informatica.

Adresse: IFA - Internationale Funkausstellung
Messedamm 11
14055  Berlin
Internet: www.ifa-berlin.de

Nahverkehr

S-Bahn
Bus

Ambasciata d’Italia

Hiroshimastr. 1
10785 - Berlino
Tel +49-30-254400
Fax +49-30-25440116
E-mail: segreteria.berlino@esteri.it

La zona verde

La zona verde è un'area in cui possono circolare solamente veicoli aventi determinati requisiti per quanto concerne i gas di scarico. Quest'area a Berlino è limitata alla zona che si trova all'interno della linea ferroviaria urbana. I veicoli con un livello di emissioni particolarmente alto devono rimanere fuori da tale anello. Questa regola vale anche per i veicoli immatricolati all'estero.